La vera storia del cancro di Steve Jobs

Pubblicato il 8 Luglio 2016

Quando si cerca di denigrare certe terapie alternative per il cancro, specialmente quelle basate su un radicale cambio di alimentazione, viene spesso citata la storia di Steve Jobs. Il mago della Apple, secondo una leggenda abilmente propalata da certi sacrestani della scienza, una volta scoperto un cancro al pancreas avrebbe rifiutato i trattamenti "ortodossi" (chemio, radio e chirurgia) per affidarsi a una non meglio specificata dieta vegana o fruttariana, a seconda delle fonti e delle versioni. Questo errore clamoroso di prospettiva sarebbe stata la causa della sua morte.

Ora immaginare che il povero mr. Apple fosse un credulone privo di discernimento e carente di adeguate informazioni è davvero piuttosto arduo. Ed infatti, analizzando la cronologia della sua malattia si scoprono cose completamente diverse. Facendo una veloce ricerca in rete si può trovare che:

OTTOBRE 2003: A Steve Jobs viene diagnosticata una rara forma di cancro al pancreas e - secondo quanto riportato da Fortune - per evitare un'operazione inizia a cambiare la propria dieta, ma nove mesi dopo si sottopone ad un intervento chirurgico (duodenocefalopancreatectomia).

In realtà, come riporta qui un giornalista serio, Massimo Mantellini (1):

«Steve Jobs non aveva un “normale ” tumore al pancreas. Quello che gli è stato diagnosticato nel 2003 non era un adenocarcinoma ma un tumore (assai più raro) delle cellule neuroendocrine pancreatiche. Nel pancreas su 100 tumori 95 sono tumori molto maligni (adenocarcinomi) nel 5% dei casi sono tumori di questo tipo (insulinomi, vipomi, gastrinomi ecc). Capita che simili neoplasie siano seguite nel tempo proprio in virtù della loro modesta aggressività e posso capire che Jobs abbia scelto di non operarsi subito. A quanto sembra ad una successiva TC di controllo la massa era cresciuta e il paziente, vegano o no, è andato “correttamente” all’intervento chirurgico».

Ed infatti il 1 AGOSTO 2004 Jobs esce allo scoperto e comunica, per la prima volta, di essersi sottoposto con successo a un intervento chirurgico per la rimozione del cancro. L'operazione ha rimosso il tumore in tempo e Jobs ha detto di non aver avuto bisogno di chemioterapia o radiazioni. durante la sua assenza Tim Cook aveva assunto la guida della società.

12 GIUGNO 2005: In un discorso alla Stanford University, Jobs parla della sua lotta al cancro e racconta che i medici gli avevano dato non più di sei mesi di vita. Il cancro si era poi rivelato di una forma «curabile» con un'operazione e «di stare bene di nuovo».

Tre anni dopo, il 23 LUGLIO 2008 Il New York Times riporta che Jobs ha comunicato al consiglio di amministrazione di Apple di essersi liberato del cancro. Secondo il NYT Jobs si era sottoposto a un intervento che lo aveva fatto dimagrire.

9 SETTEMBRE 2008: Jobs, lanciando il nuovo iPod, appare magro ma ironico: presentando il lettore scherza sulla sua salute. «I report sulla mia morte sono esagerati». 3 OTTOBRE 2008: Voci su un infarto di Jobs fanno scendere il titolo del 5,4%. Apple smentisce seccamente e le azioni Apple risalgono. Jobs scherza sulle indiscrezioni sul suo infarto e, lanciando un notebook, fornisce al pubblico la sua pressione sanguigna. 16 DICEMBRE 2008: Apple annuncia che Jobs non partecipa alla MacWorld Conference. E l'annuncio riporta alla ribalta le indiscrezioni sulla sua salute. GENNAIO 2009: Jobs in una lettera aperta comunica di accusare uno squilibrio ormonale che gli fa perdere peso. Jobs si prende un congedo per malattia e cede a Cook le attività day by day di Apple fino a giugno perché i suoi problemi di salute si sono rivelati più seri del previsto. 20 GIUGNO 2009: Il Wall Street Journal riporta che Jobs si è sottoposto a un trapianto di fegato a Memphis, nel tentativo di conservare la funzione dell’organo dopo che il cancro si era diffuso oltre il pancreas. Il trapianto lo ha obbligato anche a una terapia anti-rigetto di soppressione immunitaria, che ha un notevole impatto sull’organismo.

30 GIUGNO 2009: Jobs ritorna al lavoro.

17 GENNAIO 2011: Jobs si prende un altro congedo per malattia. Cook assumere le attività day by day.

24 AGOSTO 2011: Jobs di dimette da amministratore delegato di Apple.

5 OTTOBRE 2011, Steve Jobs muore a 56 anni, a causa di una recrudescenza del carcinoma con conseguente arresto respiratorio.

Ecco, a voler essere sarcastici, se davvero Jobs ha curato con la dieta il suo terribile cancro al pancreas ed è vissuto ben otto anni dalla diagnosi si dovrebbe parlare di un successo straordinario (2). La realtà, come sempre, è piuttosto diversa da quello che vi hanno raccontato.

___________________________________________________________________

(1 ) http://www.ilpost.it/massimomantellini/2011/10/10/la-malattia-di-steve-jobs/
(2) nel 2006 solo in Italia 10.206 casi di tumore del pancreas, con 9277 decessi (dati del reparto di epidemiologia dei tumori Istituto Superiore di Sanità: www.iss.it ). Purtroppo, al momento della diagnosi, l'80 per cento dei pazienti non sono più operabili, a causa della presenza di metastasi a distanza o dell'invasione di organi contigui. Solo dal 3 al 5 per cento di loro riescono a sopravvivere a 5 anni dalla diagnosi. L'intervento è tra i più difficili e rischiosi. La media di mortalità operatoria, nei centri con un numero alto di interventi eseguiti, si attesta attorno al 3%, con tasso di complicanze elevato (circa il 50%).

Scritto da Gian Paolo Vallati

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post